Archive for the recensioni ecc. Category

namedropping

Posted in recensioni ecc. with tags , on 3 October 2010 by humptyblog

Grazie a Marco Pecorari, che su Rumore di ottobre ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l’arbitrarietà, la follia e il mistero e ricorda che il coraggio intellettuale della verità e la pratica spicciola della politica musicale sono due cose inconciliabili in Italia. Nella sua rubrica “Scanner Italia” – una rubrica umanistica in un giornale consumistico? – Noia e rivoluzione viene definito come un disco che “potrebbe essere sulle penne di tutti i critici indiependenti”, con testi “a volte strepitosi nella loro tragicomicità”. E scommettiamo che ora parliamo di…? Continue reading

primi ascolti

Posted in recensioni ecc. with tags on 27 July 2010 by humptyblog

Tre lusinghiere recensioni di Noia e rivoluzione sono uscite sul web poco prima che l’estate inghiottisse tutti. Annarita Favilla, su music reviews, descrive il disco come una raccolta di “ritratti impietosi e beffardi della nostra situazione (come impietosa e beffarda essa stessa è), dai quali nessuno può sentirsi escluso né trovare rassicurazioni”. Stefano Solventi, su sentireascoltare, parla del “lavoro più incisivo” di Humpty Dumpty e dice che “l’aspetto interessante è quello sonoro, mai come oggi a fuoco, intenso e definito”. Per Enrico Veronese, su Italian Embassy (e poi su Blow Up di settembre), “la più parte di queste canzoni potrebbero risuonare da casse FM senza essere aliene, insegnando qualcosa e pure divertendo non poco”.

expat

Posted in recensioni ecc. with tags , on 2 February 2010 by renatoq

L’ambasciata italiana concede a Stefano Zuccalà un visto di poeticità, nega lo stesso visto a Renato Q. e riconosce a Humpty Dumpty di aver pubblicato il suo capolavoro, nonostante il grave handicap di essere Humpty Dumpty.

Qui sotto (e, più diffusamente, sul sito). Continue reading

prime recensioni

Posted in recensioni ecc. with tags , on 2 February 2010 by humptyblog

Su rockaction una recensione del Pianobar a firma Roberto Paviglianiti. Recensioni del Pianobar e di A mile anche all’interno di “Re-Boot”, la rubrica dedicata ai dischi italiani da sentireascoltare.

sottoterra

Posted in recensioni ecc. with tags , on 30 September 2008 by humptyblog

Q.b. (e anche il precedente Eine traurige Welt...) recensiti sulla webzine Subterra.

Rumore U-turn

Posted in recensioni ecc. with tags , on 3 September 2008 by humptyblog

Rumore recensisce Q.b. in Demokrazia, la rubrica riservata ai demo. Ma Q.b. non è un demo, direte voi. Giusto. Diciamo allora che qui le possibilità sono due. O su Rumore ultimamente sono un po’ confusi e non riescono molto a distinguere tra un demo, un f*k*, un disco autoprodotto… Oppure sono perfettamente in grado di farlo, ma in questo caso la tentazione di ricevere un disco di Humpty Dumpty e metterlo nelle mani di Er-P era, comprensibilmente, troppo forte.

Er-P, per chi non lo sapesse, è colui che si rese protagonista l’anno scorso, nella stessa rubrica, di una memorabile quanto pretestuosa stroncatura di Eine Traurige Welt für Scheiße Leute, il precedente lavoro di Humpty Dumpty. Ragione della stroncatura? Non gli piaceva il titolo in tedesco… Ora il Nostro, contro ogni pronostico, si esibisce in uno spettacolare doppio salto mortale carpiato con dietrofront a 360°. Il suo lungo elogio di Q.b. (qui sotto) frulla tutte le recensioni uscite finora, e forse anche qualcuna che ha letto solo lui, in un delirio visionario a conclusione del quale la frase “ascoltare Humpty Dumpty per me è come l’America per Baudrillard” suona quasi come una considerazione ragionevole. Indeciso se darci 8 o 3, ci dà entrambi, ed è il miglior voto a cui potessimo aspirare. Grazie ragazzi, ci siamo divertiti. Salutateci Violetta.

Continue reading

vitamine polaroid

Posted in recensioni ecc. with tags , on 16 July 2008 by humptyblog

Q.b. recensito da Vitaminic. L’illustre penna di Enzo Baruffaldi, aka polaroid, propone di classificare il disco sotto voci come sofisticazione, letteratura, dandysmo, gioventù. Ma Enzo, dicci, ti è piaciuta Basilisco?