Q.b.

Scritto da Humpty Dumpty e Renato Q.

Suonato, registrato e mixato da Humpty Dumpty

Con la partecipazione di Chantalle, Giuse Rossetti, Rex, Silver Julio

Pubblicato in versione digitale il 4 febbraio 2008 e su CD nel giugno 2008 da World Canary Cancerous Food (wccf 001) e nonerecords

Art direction & design by Ms. Doralice Peebles
Immagine di copertina da Desmond Morris, Manwatching, London 1977
Fotografie di Lijtu

Tracklist

1. Valentina
2. Caterina
3. Sai Violetta
4. Bobby Holiday
5. Fòrmica
6. Sia questo il verso
7. Gerani
8. Per noi
9. Un weekend necrofilo
10. Sulla pelle
11. Barbablù
12. Mr. Makake

13. Basilisco (CD-only ghost track)

Valentina

Ehi Valentina / Quanto basta a te / Qui questa mattina / Per ridere con me? / Questione di equilibrio / Di reciprocità / Bisogno quotidiano / Quisquilie pratiche / Non posso barare / Giocare alla pari / Io voglio / Essere perennemente in debito con te / È squallida routine / O quieto vivere / Le quattro o cinque cose / Che so fare per te / Dormire, morire / Forse sognare / Sognare / Mi rompe il cazzo esattamente quanto vivere / Valentina / Come fosse vivere / Ehi Valentina / Che gonna porti tu? / Lunga, corta o come / Quel vicario in tutù? / Non posso volere / Qualcosa in più / Io voglio / Essere imbecilmente incredulo con te

musica: Humpty Dumpty
testo: Renato Q. e Humpty Dumpty
https://www.sugarsync.com/pf/D799803_3_6152512615

[top]

Caterina

Devo dirti mezza cosa / Questa sera Caterina / Qualcosa che non ti aspetti / Sarà come prenderti sopra un cavallo / E partire al galoppo / Come prenderti in braccio ed andar via / Fino ad un albero sopra uno scoglio / Fino ad un’onda coperta di foglie / Sarà come un corallo / Una notte di cristallo / Sarà il tuo desiderio / Proprio come se avessi addosso / Quel vestito a fiori che / Sognavi sempre per te / E sarà la tua felicità / Fino a quando non saprai / L’altra metà

musica: Silver Julios
testo: Renato Q.

Rex: voce
Silver Julio: basso, chitarra ritmica

https://www.sugarsync.com/pf/D799803_3_6152529719

[top]

Sai Violetta

Sai Violetta / Il tuo blog è bello ma / La tua maglietta / Lo surclassava in libertà / Quando non la tenevi / Molto spesso / Addosso come adesso / Che cos’è successo? / Dammi retta / Perdi il tuo tempo a detestare / From cameretta / Quel popolo minuto che ti spiava / Un amore di ragazzina / Madonna dark del sesso / O punk, è lo stesso / Che cos’è il successo, Violetta? / Mi racconti ancora / La tua gavetta abbietta? / Quant’è bella giovinezza / Che bel piercing sulla tetta / Dammi un etto di Violetta / Per favore un’altra fetta / Ma cos’è Violetta che hai? / Quanta fretta di correre / L’ennesima gara per l’ennesimità / Ma dov’è la novità? / Non è poi tanto nuova la tua attualità / Sempre, sempre quello / Sempre, sempre di più / Non trattarmi da Violetto / Do I flanger when I die?

musica: Humpty Dumpty
testo: Humpty Dumpty e Renato Q.


[top]

Bobby Holiday

Bobby a Formentera / Era stata solamente / Dieci giorni a fare niente / In vacanza a respirare libertà / Ci sono intellettuali / Tanta gente interessante / Stanno tutti nudi ovunque / Ho parlato con la figlia di Lacan / Gli italiani non li reggo / Stanno sempre tutti insieme / Vanno sempre nelle stesse discoteche / Bo-Bo / Bobby Holiday / È un mondo di / Avventure / Biondo platino / Bobby in una foto / Sorrideva specialmente / Ad un rasta brasiliano / Conosciuto ad uno stage di balafon / Mi ha seguita a Pondicherry / Era bello come un bronzo / Ma io ora quel che voglio è stare sola / In un’oasi naturale / Quando a sera cade il sole / E ti coglie una paura cosmica / Bo-Bo / Bobby Holiday / Il trucco è / Saper vibrare / All’unisono / Bobby in canottiera / Su una polveriera / Bobby in infradito / Mentre assiste a un rito / Di fertilità / Bobby Holiday / Il trucco è / Respirare / Profondissimo / Bobby a Tangeri / Per motivi seri / Bobby con bandana / All’hotel di Hemingway / All’Avana / Il mondo è grande / Bobby-San / Forse una vita / Non basterà / Cos’è che fa vivo / Il pianeta? / Un’energia / Sfugge via / Non la ritrovi / Dentro quest’autunno di città / Un’ansia / Ci sfiora / Casomai / Ne parliamo al corso di yoga

musica: Humpty Dumpty
testo: Renato Q.


[top]

Fòrmica

Un tavolo in laminato / Poggia su una menzogna / Su ciò che una donna sogna per sé / Ovvero il culto di noi due / Celebrato davanti a un caffè / Ma davvero non c’è altra via per noi? / Sogno le notti con te / Specie se il giorno non c’è / Non hai più la tua età / Giochi con l’eternità / Sei più bella fuori di qua / Può essere un’idea dividere un istante / Ma vivere con te è un trip allucinante / Le tue tovagliette non hanno pietà / Ehi / Sai che cos’è la società? / È quel cassetto a destra con le stoviglie / Ehi / Sai che cos’è l’intimità? / Sta sopra questo tavolo di formica / Formica / Che cazzo è? / Sogno le notti con te / Specie se il giorno non c’è / Mi hai promesso il nulla / Era un’altra bugia / Prima o poi / Vado via

musica: Humpty Dumpty
testo: Renato Q. e Humpty Dumpty
https://www.sugarsync.com/pf/D799803_3_6152682328

[top]

Sia questo il verso

“Sia questo il verso” è una poesia di Philip Larkin pubblicata nella raccolta Finestre alte (Einaudi), nella traduzione di E. Testa. Testo inglese qui.

musica: Humpty Dumpty
https://www.sugarsync.com/pf/D799803_3_6152604749

[top]

Gerani

Le piante da balcone / Non fanno la rivoluzione / Respirano nel sole / Regalano colore anche per te / Che abbellisci il mondo con il tuo savoir faire / Ed ora tutto è più elegante perché… / C’è un pubblico di merda / Che cerca il tuo conforto / Vuoi dargli un po’ di stile / E come darti torto / Sai bene che / Per salvare il mondo serve un wonderful day / Un po’ di verde da innaffiare alle sei / I gerani sono velenosi / I gerani son pericolosi / Se i conigli mangiano le foglie / Possono rischiare anche la vita

musica: Humpty Dumpty
testo: Renato Q. e Humpty Dumpty
https://www.sugarsync.com/pf/D799803_3_6152610136

[top]

Per noi

Chiedimi ancora qualcosa di assurdo / Sai fin troppo bene che io lo farò / Sei molto brava a giocare col fuoco / A farmi impazzire e poi dirmi di no / Per noi / La tua collezione di amanti superflui / È molto incompleta senza di me / Vecchi sottosegretari / Pezzi di Briatori cinquantasettenni / Che credi? / Di averceli solo tu? / Io ho qualcosa di più / Per noi / Mi piace quando mi concedi solo mezz’ora / E fingi di prenderti cura di me / Ogni tuo rifiuto mi emoziona come la prima volta / E adesso ascolta / Ascolta questo finale / Faccio un po’ di circo / Mi stendo sul sofà / Stappo una bottiglia di champagne e aspetto qua / Perché io so che / Tu un giorno busserai / Ora basta con le fughe / Mi dirai esausta / Ed io rimetterò Bach

musica: Humpty Dumpty
testo: Renato Q.
https://www.sugarsync.com/pf/D799803_3_6152624103

[top]

Un weekend necrofilo

Le storie d’amore finiscono male / C’è sempre qualcosa di troppo banale / Il lento distacco, le passioni spente / Rifarsi una vita con calma apparente / È psicologismo da fine del mese / È roba da vecchio romanzo viennese / Noi due siamo gente dai gusti più forti / Amiamo i B-movies, gli horror, gli zombie / Sì lo so / Non è possibile / Tornare indietro ma / Non vedi che anche andare avanti non si può / Anche i grandi amori forse muoiono / Ma non sai cosa darei / Per un weekend necrofilo con te / Come l’urlo di Tardelli / E il ristoro di Tondelli / Noi due soli senza scampo / Per due giorni in una stanza / Stufi di ricominciare / In fondo abbiamo visto già abbastanza / Sarà una domenica sperimentale / Un sabato sera controfattuale / Frammenti di ipotesi lasciate aperte / La nostra privata verifica incerta / Come dentro un qualche film di genere / In cui per lui e lei / C’è sempre almeno un’altra possibilità / Vèstiti come tre anni fa / Metti il tuo nero décolleté / Per un weekend necrofilo con me / Come l’urlo di Tardelli / E il ristoro di Tondelli / Noi due soli senza scampo / Per due giorni in una stanza / Per girare il nostro sequel / Per riprenderci del tempo / Per riaprire quella porta / Per non dover vivere davvero

musica: Humpty Dumpty
testo: Renato Q.
https://www.sugarsync.com/pf/D799803_3_6152645543

[top]

Sulla pelle

Sulla sabbia puoi / Comprometterti / Distenditi con me / Sui lapislazzuli / Sulla sabbia sei / Un’amazzone / Io adorerò / La tua epidermide / Voglio stare sempre sotto il sole / Asciugare ogni fantasia / Poi / Tra gli elementi / Potrei proporti di / Lasciarci andare / Così / Per scomparire / Lo senti sullo sfondo / Il ritmo delle onde / Risuona sempre più / Nel mio silenzio / Tu da me vorresti più parole / Io con questo caldo non lo so / Ma / Che ne capisci tu / Di che fatica è / Rimasticare / Canzoni amare / Puoi sfiorarmi se vuoi / Resterà tra di noi / Senti l’umidità? / Ho la profondità / Di una pozzanghera / Ho un segreto per te / Ho un disegno per te / Non sta in profondità / Non sta sul fondo, sta / Sulla pelle / Liscia e mutevole / Come in un rettile / Sulla pelle / Di una lucertola / A sangue freddo per te / Tutto è più semplice / Sulle mie cellule / Un tatuaggio una follia / Una macchia una poesia / Durerà un istante, poi / Si brucerà

musica: Humpty Dumpty
testo: Renato Q.

Giuse Rossetti: basso, tastiere

[top]

Barbablù

Nessuno vuole una vita incolore / Quello che cercano in fondo sei tu / Barbablù / Perché ridi? / Nell’armadio vecchi amori estinti / Tra parrucche bionde e baffi finti / Che lei riconoscerà / Prima di capire / Che la curiosità / La porterà a morire / E poi / Manca anche un poi / Non è più divertente / Conti i tuoi passi misuri la stanza / Tendi la trappola ascolti i rumori / Se scricchiola il fondo se cigola il letto / Se ronza un insetto se pulsa il suo cuore / Se sei tu il colpevole / O se è una fatalità

musica: Humpty Dumpty
testo: Renato Q.

[top]

Mr. Makake

Ehi bestione cosa pensi non vorresti riposare? / I tuoi peli sulla schiena li vogliamo ricontare? / Questa sera si va a nanna dopo il brodo primordiale / Good night to you / Monsieur le scimpanzé / È un gran bel tramonto se / Lo guardi da Occidente / E la tua solitudine / Nel buio si amplifica / L’ipotetico possesso di una facoltà mentale / La ragione, la tua certo non è niente di speciale / Hai letto Kant / Deleuze e Guattari / Le fiabe di Charles Perrault / E tutto Schopenhauer / Tutte parole inutili / Il buio le amplifica / Kritik der reinen Vernunft / Kritik des reinen Unrechts / Ma mère l’Oie / Non è bello essere uno scherzo dell’evoluzione / Perso dentro il proprio fare senza più una direzione / Il cogito / Non ti riguarda più / Socchiudi le palpebre / E lasciati cullare / È un senso di vertigine / Nel buio si amplifica 

musica: Humpty Dumpty
testo: Renato Q.

Chantalle: tastiera Casio, chitarra elettrica, cori

[top]

Basilisco

Fammi fare un altro disco / Tieni d’occhio il basilisco / Se mi sposi ti tradisco / Se mi ami garantisco / Una controtendenza / Una vaga parvenza di personalità / Spregia la bellezza / Solo chi disprezza mi ricomprerà / Grazie davvero per questa domanda rifammela è molto profonda / Se proprio insisti ti posso magari lasciare una fotoricordo / Non toccare questo disco / Non guardare il basilisco / Se mi lasci deperisco / Se ti spogli garantisco / Algida indifferenza / Il dolore sordo dell’assenza / Sono un poeta / Sono un profeta e ti salverò / Se io potessi sapere che cosa significa essere triste / Quando sul palco sei solo e nel fascio di luce non c’è che pulviscolo 

musica: Humpty Dumpty
testo: Renato Q.

[top]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: