Dissipatio H. D.

Posted in Urbi et orbi on 27 February 2014 by hmptdmpt

Opera di Eleonora BensajaDissipatio H. D., uno svanimento in 13 atti.

Registrato integralmente a casa utilizzando un semplice computer, scheda audio da 100 euro e un paio di microfoni dello stesso valore commerciale, senza dunque il vincolante bisogno di alcuna professione o professionalità. Tempo e amore i suoi ingredienti principali.
Diffuso esclusivamente attraverso internet e il passaparola degli ascoltatori. Contribuire alla diffusione della musica di valore è atto politico. Più politico che gridare “andate tutti affanculo” o piazzare tette in copertina.
Chiunque dovrebbe valutare che oggi è possibile creare arte senza grandi mezzi tecnici o senza agganci di qualunque tipo. Senso critico, cultura e buona volontà sono assai più importanti dei grandi investimenti.

Sottraiamo l’arte al capitale. Non c’è altro da fare.

In download gratuito da mediafire o da bandcamp.

Chucky Chico and the spits of Satan

Posted in singalong, Urbi et orbi on 17 July 2013 by hmptdmpt

Front cover 250Esce oggi “Chucky Chico and the spits of Satan“, split lp di 12 tracce frutto del lavoro disgiunto di Humpty Dumpty e Silver Julio negli anni.
Il curioso virtufatto nasce da un’affinità musicale ed umana, inspiegabilmente protrattasi per anni dopo la breve, ma fulminata, esperienza dei Silver Julios.

I sei pezzi di Silver Julio sono dei vecchi brani registrati, per noia e per gioco, nel corso degli anni 2006 e 2007 e rimasti nel cassetto – dell’hard disk – fino ad ora. Sono composti s’una vecchia Diamonica e su un’ancor più vecchia chitarra Eko che, rinvenuta nello sgabuzzino d’una casa di Roma e destinata al macero, ha dimostrato una certa riconoscenza. Sono per Silver Julio i primi esperimenti di registrazione su traccia; la struttura è essenziale, se non elementare; la cosa che emerge maggiormente è l’intimità delle composizioni, probabilmente perché nate senza un destino e senza uno scopo, se non per il semplice piacere d’essere suonate in quel momento ed essere di tanto in tanto riascoltate.

Le sei composizioni di Humpty Dumpty, invece, riconducibili a periodi diversi della sua indie-fessa produzione cercano di contraltareggiare la densa malinconia dell’amico argenteo s’un malcerto filo d’inesplicabile baldoria che riannoda la sua produzione su questo split al recente mood di “Humptamatic”.

In download sia su mediafire (mp3, 192 kbps) che su bandcamp (tutti i formati che volete).

Humpty Dumpty meets Lorenzo Fragiacomo

Posted in singalong, Urbi et orbi on 7 July 2012 by hmptdmpt

“Pioggia sul tuo viso” è una canzone scritta da Ennio Morricone e interpretata dai Sorrows per il film “Come imparai ad amare le donne” (1966). Interpretata prodotta e riarrangiata da Lorenzo Fragiacomo & Humpty Dumpty. Ai cori Gaia Erjavec. Grafica dell’immagine a cura di Viva Corà.
Scarica l’mp3 (320 kbps) da mediafire. Buon ascolto!

Subterrato e molto vivo

Posted in copyleft, Urbi et orbi with tags on 17 June 2012 by hmptdmpt

Humpty Dumpty approda felicemente ai lidi di Subterra, feconda (in qualità, più che in quantità) copyleft netlabel creata e gestita da Mr. Carlo Sanetti. Nel roster dell’etichetta, oltre al brillante progetto personale di Carlo (La Guerra delle Formiche), troviamo (tra le produzioni) artisti del calibro di Silvia Leoni, Tedesko & the Monomagical Band e La banda del racconto; tra le distribuzioni Zero Gravity Toilet, Honeybird and the Birdies, Hyaena Reading, Aldrin e Valerio Carbone. Fate un giro e scaricate, rigorosamente gratis, i dischi ivi in dono.

Ogni poetica è politica

Posted in interviste ecc., poetry, Politica on 23 May 2012 by hmptdmpt

In occasione dell’uscita di “Finestre alte”  Gianfranco Montemurro intervista Humpty Dumpty per F052 su arte, poesia, politica, musica, mercato. Qui.

Finestre alte

Posted in poetry, Urbi et orbi with tags on 13 April 2012 by hmptdmpt

Walter Benjamin e Laurie Anderson sono accovacciati in un angolo. Fumano. Lui ha lo sguardo fisso, sospeso nel vuoto, bofonchia parole incomprensibili, in tedesco. Lei gli dà pizzicotti e gli scompiglia i capelli, gli soffia il fumo in un orecchio. “It’s the future!”, esclama ridendo. Si alza, cinge con un braccio Baudelaire. “This guy is amazing, Buddy! Have you ever thought about reproduction?”. Baudelaire ha la camicia macchiata di assenzio dalla festa del giorno prima. Tenta un’avance ma ricade pesantemente su una poltrona, farfugliando. I Laibach nemmeno si voltano, giocano a Risiko sul tavolo grande, declamano dichiarazioni di guerra, assestano pugni tremendi sul piano di legno africano. Philip Larkin e Vladimír Holan parlano fitto fitto di questioni di diritti, si guardano intorno sospettosi. “They say he has done it again” – “Stalo se mi dvakrát” – “I have to call my lawyer”. In giardino, Les Murray si occupa delle salsicce. Cioran racconta barzellette. Lotte Lenya è sdraiata sul bordo della piscina e spruzza acqua nei cocktail dei vicini, con aria serissima. Poi Gertrude Stein fa il suo ingresso dalla scala del salone. Si aggiusta la sciarpa di seta, si affaccia dalla balconata. “Mes enfants, vous êtes prêts?”. Tutto si ferma. Prende a braccetto un ospite barbuto, attraversa la stanza tra due ali di folla. “Quel siècle, docteur! Tout ce monde intéressant, sous le même toit, n’est-ce pas extraordinaire?”. Oliver Sacks abbozza un sorriso gentile, accenna un baciamano. Dice solo: “Chapeau”.

(Finestre alte – quindici poesie prese in prestito da Humpty Dumpty – esce oggi. Si può scaricare da mediafirebandcamp o divshare. Buon ascolto)

Gibellina song

Posted in on air, singalong on 31 August 2011 by hmptdmpt

Il nuovo singolo di Humpty Dumpty e La Guerra delle formiche.

La Guerra delle Formiche: vocals (Sumire), guitars, bass, sequencer (Carlo Sanetti)
http://wwww.laguerradelleformiche.com/

Humpty Dumpty: music, lyrics